Cerca

Fincantieri: Sindacati, bene impegno Ue, misure siano concrete

Economia

Roma, 27 mag. - (Adnkronos) - I sindacati si sono detti soddisfatti per l'impegno dell'Unione Europea a sostegno di Fincantieri, assicurato da Tajani. "E' stata una riunione positiva con molti spunti importanti. Non vogliamo neanche considerare -ha detto il leader della Cisl Raffaele Bonanni- lo smantellamento neanche parziale della cantieristica. Chiederemo al governo di farsi promotore di una riunione con l'Unione europea e con tutti i soggetti interessati. Non ci piace -ha aggiunto- il lassismo che c'e' su un settore cosi' strategico". Di incontro positivo ha parlato anche il segretario generale della Uil Luigi Angeletti. "Tajani ci ha illustrato quelli che sono gli strumenti europei. I cantieri devono rimanere -ha poi sottolineato- perche' noi vogliamo continuare a produrre".

Anche per il segretario confederale della Cgil, Vincenzo Scudiere, quella con Tajani e' stata una riunione "molto utile". "Il governo -ha chiesto- si deve fare promotore di una riunione con la Ue e tutti i soggetti interessati per riprendere la strada del rilancio della cantieristica e per modificare il piano industriale presentato da Fincantieri perche' con i tagli e con gli esuberi non si va da nessuna parte".

"Abbiamo chiesto al ministro Romani -ha detto il segretario confederale della Uil Paolo Pirani- di fermare la sciagurata decisione di chiudere i cantieri. Un aiuto prezioso ci puo' arrivare dall'Unione europea. E chiediamo al governo italiano di attivare un tavolo perche' tutte le misure che ci ha illustrato Tajani possano diventare azioni concrete". Un apprezzamento per l'impegno della Ue e' arrivato anche dal segretario nazionale dell'Ugl Paolo Varesi. "E' stato un intervento tempestivo dal quale arriva un messaggio forte e positivo. Accettiamo anche sfide dolorose a condizione che ciascuno faccia la sua parte", ha detto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog