Cerca

Confindustria: a Treviso 2.200 imprenditori in marcia silenziosa

Economia

Treviso, 27 mag. - (Adnkronos) - Un lungo applauso ha concluso la 'marcia silenziosa' dei 2.200 imprenditori trevigiani che stasera si sono incamminati sulla statale e hanno percorso i 2 chilometri e 300 metri che li separavano dalla tenso struttura nei pressi del campo di rugby di Monigo dove si e' svolta l'assemblea dell'associazione alla nuova sede di Unindustria Treviso all'area ex Appiani. Una marcia silenziosa, con in testa la presidente della Confindustria Emma Marcegaglia, il presidente di Confindustria Veneto Andrea Tomat e lo stesso promotore dell'iniziativa, il presidente di Unindustria Treviso Alessandro Vardanega per richiamare l'attenzione alle esigenze e i bisogni degli imprenditori italiani.

Ed e' stato un 'gesto eclatante' e davvero insolito, dato che il corteo era composto tutto di imprenditori in 'gessato' e abiti blu e imprenditrici in tailleur eleganti e tacchi alti. Ma come per tutti i cortei anche in questo caso e' stato bloccato il traffico dai vigili urbani con gli automobilisti che hanno visto sfilare davanti ai loro occhi, increduli, per una volta non operai ma imprenditori. Al via la numero uno di Confindustria aveva tenuto a sottolineare come questa non sia "una manifestazione contro nessuno, ma una manifestazione in cui gli imprenditori dicono "noi camminiamo con le nostre gambe da sempre, non chiediamo niente di particolare, chiediamo solo di poter lavorare, seriamente, senza intralci. E' una manifestazione di impegno civile".

Ad accoglierli all'arrivo di fronte alla nuova grande sede di Unindustria Treviso, il ministro del Lavoro Maurizio Sacconi, il vicesindaco di Treviso Giancarlo Gentilini e il presidente della fondazione Cassamarca Dino De Poli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog