Cerca

Milano, concerto per Pisapia: ''E' il nostro tempo''. Moratti: ''Se vinco Castelli vicesindaco''

Politica

Milano, 27 mag. (Adnkronos/Ign) - Battute finali per i candidati sindaco di Milano in vista del ballottaggio di domenica e lunedì. Il candidato del centrosinistra Giuliano Pisapia ha chiuso la campagna elettorale con un grande concerto in piazza Duomo, mentre il candidato di Pdl e Lega Letizia Moratti ha annunciato alcuni nomi della sua futura giunta in caso di rielezione.

In venticinquemila, secondo gli organizzatori, hanno partecipato al concerto milanese per Pisapia che si è svolto sotto una pioggia battente. All'inizio del concerto Claudio Bisio ha scherzato annunciando la presenza di Gigi D'Alessio, il cantante napoletano che ieri ha dato forfait a Letizia Moratti per un analogo concerto di chiusura della campagna elettorale. Tra gli altri si sono esibiti Elio e le Storie Tese e Antonio Cornacchione.

"Io ci credo. E' arrivato il tempo - ha detto Pisapia -. E' arrivato il nostro tempo. Abbiamo ripreso in mano il nostro destino. Non facciamocelo sfuggire''. ''Voi milanesi - ha continuato - siete gli abitanti della capitale della creatività. Io credo in voi. Io credo che noi milanesi abbiamo risorse umane, intellettuali, tecnologiche da primato e che non possiamo essere una comparsa sul palcoscenico mondiale". "Per vincere dobbiamo avere il coraggio di essere noi stessi, dobbiamo avere il coraggio dei nostri valori'', ha continuato.

''Mi hanno accusato di non essere moderato - ha ricordato -. Non capisco che cosa significa questa parola sulle loro labbra, questa parola che viene offesa e smentita ogni giorno da comportamenti indecenti". "Hanno fatto una politica ridicola. Noi faremo una politica responsabile", ha concluso.

Da parte sua la Moratti ha presentato 7 dei 12 componenti della sua futura giunta. L'ex ministro leghista della Giustizia Roberto Castelli, attualmente viceministro alle Infrastrutture, sarà il prossimo vicesindaco di Milano se vincerà, ha annunciato.

Castelli sarà assessore alla Mobilità e al traffico mentre assessore al Territorio sarà Maurizio Lupi, attuale vicepresidente della Camera dei deputati, e al Bilancio andrà Luigi Casero, sottosegretario all'Economia del governo Berlusconi. L'assessore alla Cultura sarà Paolo Del Debbio. Casero, Lupi e Del Debbio sono già stati assessori a Milano nella prima giunta Albertini e proprio l'ex sindaco collaborerà "con un ruolo di rilievo" con Letizia Moratti in caso di rielezione.

La Moratti ha presentato anche 3 donne che saranno assessore: Evelina Flachi alla Salute, Daniela Mainini alle Attività produttive e Giovanna Mavellia ai Servizi per i cittadini e le imprese. "Gli altri 5 assessorati - ha detto la Moratti - saranno assegnati in tempi brevissimi tenendo conto dei consensi dei partiti e del merito delle persone". La Moratti ha annunciato anche che l'avvocato Annamaria Bernardini De Pace guiderà una partecipata del Comune di Milano.

"Il mio avversario Giuliano Pisapia non ha presentato nulla, sarebbe molto meglio per i milanesi se Pisapia indicasse chi rivestirà un ruolo molto importante come quello di assessore in caso di una sua vittoria. Io queste indicazioni le ho date. Le persone che hanno dato la loro disponibilità a fare l'assessore hanno garantito - ha concluso Moratti - il loro massimo impegno per la città".

Da parte sua Pisapia commenta così i nomi annunciati dalla Moratti "Non mi sembrano nomi di grande novità, è il vecchio che avanza. Sono i titoli di coda della Moratti come sindaco di Milano".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog