Cerca

'Ndrangheta: catturato latitante, anello congiunzione con locali svizzeri e tedeschi

Cronaca

Reggio Calabria, 28 mag. - (Adnkronos) - I carabinieri dei Comandi provinciali di Reggio Calabria e Genova hanno catturato Donato Fratto, ritenuto affiliato alle cosche di 'ndrangheta operanti in Germania e Svizzera, destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Reggio Calabria su richiesta della Direzione distrettuale antimafia nell'ambito dell'operazione 'Il Crimine 2' dell'8 marzo scorso. Segue la maxi retata del luglio dello scorso anno, quando vennero eseguiti oltre trecento arresti per infiltrazioni in Lombardia.

Fratto e' ritenuto un anello di collegamento fra il locale di 'ndrangheta di Frauenfeld, localita' del Cantone San Gallo, e i locali tedeschi di Singen e Radolfzell, e avrebbe partecipato con regolarita' alle riunioni del sabato a Radolfzell-Boringhen in Oshlestrabe 40. L'indagato e' stato inoltre piu' volte intercettato mentre parlava con Bruno Nesci di giochi di potere interni alla 'ndrangheta in occasione del rinnovo delle cariche di vertice dell'organizzazione nell'agosto e settembre del 2009.

In un'altra occasione aveva preannunciato la visita di affiliati al locale di Frauenfeld e si e' informato per sapere quanti affiliati avesse il locale di Singen. Il ruolo di Fratto emerge anche in relazione agli accertati contrasti per i problemi afferenti gli equilibri tra i locali della Svizzera e della Germania.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog