Cerca

Arte: a Venezia ''Menglong- Oscurita''' organizzato da Nanjing Sifang Art Museum (3)

Cultura

(Adnkronos) - Qiu Xiaofei punta invece sull'autobiografismo mettendo a nudo una parte intima e privata della sua vita e della sua famiglia. In una cassa enorme ricrea quella che era la sua stanza da bambino e vi posiziona in fondo due televisori: in uno viene proiettato un video della madre realmente afflitta da schizofrenia e sedata dagli psicofarmaci; nell'altro schermo l'artista, travestito con gli abiti della mamma, ne recita gli atteggiamenti folli di una malattia non controllata ed indomita. Follia e normalita', oscurita' e luce, frenesia e calma non sono che gli aspetti complementari di un tutto. Questi opposti si completano e si contrastano come lo yin e lo yang lasciandoci spiazzati sul perche' la ragione non sia sempre padrona del nostro spirito.

Jia Aili infine utilizza un tipo di pittura cupa, spesso tendente al grigio, che fa pensare a tormenti e conflitti interiori. Le sue tele sono spesso ambientate in scenari surreali attinti da una dimensione onirica in cui paure ed inquietudini si mischiano. L'essere umano e la natura dialogano in silenzio lasciando lo spettatore con una sensazione di suspence.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog