Cerca

Ricerca: Veronesi, scienziate italiane tra migliori d'Europa, vanno aiutate

Cronaca

Milano, 28 mag. - (Adnkronos/Adnkronos Salute) - "Le giovani ricercatrici italiane, cosi' come tutti i nostri giovani che si affacciano alla scienza, sono brave: hanno talento e merito. Sono fra le migliori in Europa. Ma questo non basta per la loro carriera: hanno bisogno del nostro aiuto e del nostro riconoscimento". Parola di di Umberto Veronesi, presidente della Giuria delle Borse di studio 'L'Ore'al Italia per le donne e la scienza', che saranno assegnate lunedi' a Milano durante una cerimonia all'universita' degli Studi, nell'ambito del programma L'Oreal-Unesco 'For Women in Science'.

"Il Premio l'Ore'al Italia per le donne e la scienza - commenta lo scienziato all'Adnkronos Salute - e' tra i programmi che maggiormente sostengono la ricerca al femminile". Secondo il direttore scientifico dell'Istituto europeo di oncologia, "il patrimonio di idee e di impegno personale delle giovani ricercatrici va valorizzato, anche perche' e' una ricchezza che mettono a disposizione delle future generazioni, per garantire una vita migliore. Per questo - conclude Veronesi - sono orgoglioso di presiedere anche quest'anno la giuria del Premio".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog