Cerca

Torino: Vargas Llosa al piccolo Regio, uno scrittore che cambia la vita (3)

Cultura

(Adnkronos) - Il romanzo ci pone davanti a domande essenziali sul destino dell'umanita' attraverso una denuncia reale. Il colonialismo belga infatti e' stato il piu' distruttivo della storia a causa della politica brutale di Leopoldo II. Il Congo non si e' piu' ripreso, ha perso la propria identita', si e' ritrovato completamente destrutturato.

Llosa descrive tutto questo attraverso la storia di Roger Casement, un personaggio affascinante perche' e' contemporaneamente un buon combattente e un uomo in fuga, tutte queste contraddizioni fanno convivere nella sua figura molteplici personaggi.

Dopo aver ascoltato questi dialoghi sul doppio drammatico, tragico e permanente che attraversa forse ogni persona e guardando un premio Nobel sorridere, tutto sembra un po' piu' chiaro. Alcune persone sono attraversate da una luce speciale perche' hanno crepe piu' profonde dove lasciarla filtrare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog