Cerca

Libia: torri vedetta caserma Gheddafi obiettivo raid Nato su Tripoli

Esteri

Tripoli, 28 mag. - (Adnkronos/Aki) - I velivoli della Nato ''hanno usato la scorsa notte armi ad alta precisione per abbattere le torri di vedetta lungo le mura del complesso di Bab al-Aziziyah (la caserma-bunker del colonnello Muammar Gheddafi, ndr) nel centro di Tripoli''. Lo ha dichiarato il generale John Lorimer, portavoce della Difesa britannica, senza precisare l'esito dell'operazione. ''Per decenni, il colonnello Gheddafi si e' nascosto dalla popolazione dietro quei muri, diffondendo il terrore e schiacciando l'opposizione'', ha detto Lorimer, citato da SkyNews.

''Il grande compound non era solo la sua casa - ha aggiunto - ma anche un'importante struttura militare e quartier generale, oltre al cuore della sua rete di intelligence e polizia segreta''. L'ufficiale britannico ha quindi precisato che ''nei precedenti attacchi della Nato'' sono state colpiti ''centri di comando e di controllo e altre strutture all'interno del complesso''.

''Le azioni della scorsa notte hanno mandato un messaggio molto chiaro alla leadership del regime e a quanti sono coinvolti nell'esecuzione degli attacchi contro i civili - ha aggiunto - Costoro non possono piu' nascondersi dal popolo dietro alte mura''. Il militare ha infine precisato che le operazioni sono state condotte in attuazione della risoluzione Onu 1973. Nella notte e nelle prime ore di oggi, forti esplosioni sono state avvertite in tutta Tripoli e, in particolare, vicino a Bab al-Aziziyah.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog