Cerca

Perugia: Telefono Azzurro, genitori da sanzionare ma per prevenire servono politiche per famiglia

Cronaca

Roma, 28 mag. - (Adnkronos) - "Come Telefono Azzurro, in questa giornata di dolore testimoniamo alla famiglia di Yara la nostra vicinanza silenziosa e rispettosa. Contemporaneamente, non possiamo non restare sconvolti dagli episodi di bimbi morti per incuria da parte dei genitori, accaduti recentemente. Il nostro impegno perche' fatti del genere non accadano piu' e' quotidiano e incessante; occorre prevenire questi fenomeni supportando le famiglie in difficolta', investendo di piu' e meglio sull'infanzia e portando i bambini sempre centro, anche se questo comporta impegno, sacrificio e fatica".

Secondo Telefono Azzurro, in casi come quelli della piccola Elena a Teramo, o di Jacopo a Passignano sul Trasimeno, entrambi morti perche' dimenticati in auto sotto al sole dal padre, ''ci troviamo di fronte al dramma di bambini soli, indifesi e, quello che piu' ci invita a riflettere, lontani dalle menti degli adulti. Bambini dimenticati, non solo fisicamente ma anche 'mentalmente' da coloro i quali, invece, dovrebbero essere il loro rifugio, la loro sicurezza''.

''Per evitare che questo accada, occorre investire di piu' e meglio sull'infanzia e sulla famiglia, attivando meccanismi e reti di sostegno che possano aiutare i genitori responsabili di tali tragedie prima che arrivino a provocarle - si legge nella nota - Telefono Azzurro sostiene con fermezza che, quando accadono questi drammi, il genitore che li provoca, padre o madre che sia, va sanzionato. Ma, soprattutto, che certi fenomeni devono essere prevenuti grazie a politiche per la famiglia efficaci''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog