Cerca

Premi: Manzon, in cinquina al Campiello? Un regalo di Natale anticipato

Cultura

Roma, 28 mag. - (Adnkronos) - "Sono felicissima. E' stata una cosa inaspettata. Un qualcosa di cosi' grande che mi sento come davanti a un regalo di Natale, con la stessa sensazione addosso di quando ero piccola''. Cosi' commenta con l'ADNKRONOS il terzo posto nella cinquina dei finalisti al Premio Campiello, Federica Manzon, giovane autrice al suo esordio con il romanzo 'Di fama e di sventura" edito dalla casa editrice Mondadori, di cui e' anche collaboratrice nella sezione Narrativa Italiana.

"Nel libro racconto la storia di un eroe moderno e contemporaneo ma anche con caratteristiche classiche - spiega la scrittrice - Un eroe che nasce con un'infanzia sfortunata, ma anche con presagi molto positivi e che passa poi tutta la vita a inseguire e cercare di capire quale sara' il suo destino, la sua vocazione, lottando contro le mille traversie che vogliono renderlo invece un uomo spietato e cattivo".

"Alla fine - prosegue la Manzon - diventera' uno dei grandi manager della finanza americana, quelli che sconteranno il crollo nel 2009 di Lehman Brothers, e tutta la sua vita sara' una lotta per diventare un vero eroe, senza tradire mai pero' la parte piu' pura e piu' vera di se stesso". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog