Cerca

Iran: rappresentante Khamenei bacchetta Ahmadinejad, rispetti Guida Suprema

Esteri

Teheran, 28 mag. - (Adnkronos/Aki) - E' ancora alta la tensione in Iran tra il presidente Mahmoud Ahmadinejad e la Guida suprema, Ali Khamenei. "Il governo del presidente Ahmadinejad conta ormai troppi elementi corrotti e questo sta danneggiando il paese. Il presidente deve sapere che godra' del sostegno del clero e del popolo islamico solo se avra' rispetto per la Guida Suprema. Non possiamo tollerare che ignori le raccomandazioni politiche dell'ayatollah Ali Khamenei", ha detto oggi l'hojjatoleslam Ali Sahidi, rappresentante della Guida Suprema nel corpo dei Pasdaran.

In un'intervista al sito filo-conservatore 'Mehrnews', Sahidi ha espresso amarezza per "il radicale cambiamento della linea politica del presidente nei confronti dell'ayatollah Khamenei e dei valori cardine della rivoluzione islamica".

Sahidi ha concluso precisando: "Qualora uno dei poteri dello stato volesse agire contro la religione islamica o a danno dell'interesse nazionale, sarebbe compito della Guida Suprema impedirlo. Cio' e' gia' avvenuto quando l'imam Khomeini rimosse l'allora presidente Abolhassan Banisadr (nel 1981 ndr.)". Le tensioni tra Ahmadinejad e Khamenei, negli ultimi mesi, sono sempre piu' evidenti. Il presidente, negli ultimi otto mesi, ha modificato il proprio indirizzo politico, diventando sempre piu' critico nei confronti della Guida Suprema.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog