Cerca

Musica: il cd dei Belladonna, note noir fra mistero, erotismo e paranormale (3)

Spettacolo

(Adnkronos) - Un altro ruolo imprescindibile nelle riuscita delle session agli Stagg Street Studios e' stato quello di Alex Elena (polistrumentista, songwriter e produttore gia' nominato ai Grammy nel 2008 per il suo lavoro con Alice Smith, e recentemente al lavoro con Lily Allen e Ruby Friedman), che con la sua energia, talento e carisma ha prodotto, guidato e catalizzato la band fino a portarla a fotografare su nastro le infuocate takes dal vivo che costituiscono il nucleo vitale di ''And There Was Light''.

Su queste fondamenta soniche Dani Macchi e Luana Caraffa nei mesi successivi hanno costruito - in una prima fase con Alex Elena nel suo studio M-15 West a Los Angeles e poi tornati a Roma nel loro personale studio romano Foreverland - l'architettura musicale ed emozionale che rende 'And There Was Light' un disco onirico e senza tempo.

Il risultato e' un album che e' viaggio visio-noir senza soluzioni di continuita', piu' di un'ora di musica intensissima che gravita ubiquamente fra suggestioni alla Pink Floyd, allegorie alla Dylan, scariche elettriche alla White Stripes, visioni alla Dead Can Dance, rock'n'roll voodoo alla primi Stones, blues arcaico alla Robert Johnson, esoterismo cosmico allai Blue Oyster Cult, e romanticismo oscuro alla Arcade Fire. Ma il tutto caratterizzato dall'energia di quel Rock Noir, che da sempre e' l'identita' dei Belladonna, e dalla voce dolce e insieme graffiante di Luana Caraffa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog