Cerca

Caso Ruby: Minetti a GQ, mai stata l'igienista dentale del Premier

Cronaca

Roma, 29 mag. (Adnkronos) - ''E' una bugia. Non so chi l'abbia raccontata. Cosi' come il fatto che io ero la sua igienista dentale: e' inverosimile che una ragazza laureata da appena tre mesi operasse su Silvio Berlusconi''. A parlare e' Nicole Minetti, che sul mensile GQ, in edicola martedi', racconta le sue origini, l'adolescenza, gli studi, l'incontro con il Premier e l'approdo nel Consiglio regionale Lombardia.

Minetti racconta del grande salto da Rimini a Milano (''Mi si e' aperto un mondo, come immaginavo''), le esperienze in tv arrivate per caso, la scelta di iscriversi al corso di laurea breve in Igiene Dentale al San Raffaele, infine l'incontro con il premier. Che, nell'intervista, afferma essere avvenuto nella prima meta' del 2009, dopo una prima stretta di mano durante una fiera in uno stand di Publisport nel quale lei faceva la hostess, mentre Berlusconi era nel reparto di dermatologia dell'ospedale milanese e non dopo l'aggressione da parte di Tartaglia il 13 dicembre, com'era emerso finora.

Quell'incontro, comunque, e' stato decisivo. ''Nella mia famiglia - dice - regna il mito di Berlusconi: nel momento in cui me lo sono trovato cosi' vicino, mi sono proposta, come giovane laureanda che aveva voglia di imparare a fare politica''. Da qui l'inserimento nel listino bloccato di Formigoni al Consiglio regionale della Lombardia e un rapporto molto intimo con il premier, che Nicole Minetti definisce ''una relazione affettiva, il che significa nutrire dei sentimenti nei confronti di una persona'' e che considera comunque conclusa: ''quello che c'e' stato (o non c'e' stato) e' quello che doveva accadere (o non accadere) in quel momento''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lucaschiavoni

    29 Maggio 2011 - 20:08

    ehm, ma non fu proprio piu volte Berlusconi a raccontare di averla conosciuta al San Raffaele dopo il lancio del duomo? Che fa.. mo' anche lei osa remare contro il capo che l ha sistemata, stipendiata, gli ha comprato macchine che venivano usate per 12kg di traffico di cocaina, gestiva il residence delle girls, insomma possibile che non abbiano concordato neanche un minuto dei loro racconti ? ehm

    Report

    Rispondi

blog