Cerca

Cinema: l''Africa ribelle' al Ca' Foscari Short Film Festival di Venezia

Spettacolo

Venezia, 29 mag. (Adnkronos) - L'Africa ribelle con le sue rivolte e i suoi sussulti di democrazia sara' protagonista, oggi, nella serata conclusiva del Ca' Foscari Short Film Festival, a Venezia, con alcuni corti girati nei giorni della 'primavera' rivoluzionaria: "Confessions tunisiennes" di Imen Ben Mlouka, "Chaos" di Zekri Achref, "Signe' kalloutcha" di Haythem Khemir. La primavera di resistenza araba, dunque, diventa cinema. E la rivoluzione tunisina sbarca nella citta' lagunare.

"Confessions tunisiennes" porta sullo schermo la confessione di alcuni tunisini dopo la rivoluzione del 14 gennaio, data che segna la caduta del regime di Ben Ali'. Ma perche' dopo questa rivoluzione, alcune persone si sentono cosi' male? La giovane regista sottolinea che l'idea e' partita dal suo professore Nouri Bouzid che ha invitato i suoi allievi a girare una serie di cortometraggi sull'argomento.

Imen ha sfruttato l'occasione fortuita di un incontro con un carismatico uomo di teatro per creare il suo cortometraggio. Con stile documentaristico "Confessions tunisiennes" consegna messaggi forti e in pochi minuti pone l'accento sulle speranze di un Paese che non ha mai conosciuto la vera democrazia. Ma precisa l'autrice: "amo sognare e voglio che tutti comprendano quello che ho da dire. Preferisco un linguaggio internazionale quindi parlo per temi e non per paesi''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog