Cerca

Sanita': Sardegna, spesa pro capite +9% rispetto a media nazionale (5)

Economia

(Adnkronos) - Tra le cause fondamentali della variazione intercorsa nella spesa lorda, il rapporto presentato a Rizzeddu fa riferimento ai prezzi e ai consumi. E cosi' se i primi sono calati del 3,4 per cento i secondi invece hanno inciso per il 7,5 per cento, per una incidenza totale sulla spesa regionale del 4,2 per cento.

Vale la pena notare (in una classifica a 5) poi come i maggiori incrementi nei consumi siano stati rilevati tra i farmaci per disturbi correlati all'acidita', sostanze modificatrici dei lipidi, azione su sistema renina-angiotensina, antitrombotici e vitamine. Mentre i farmaci per i quali si e' registrato il maggior incremento della spesa sono quelli relativi a sostanze modificatrici dei lipidi, farmaci per disturbi correlati all'acidita', antiepilettici, farmaci usati nel diabete e malattie delle ossa

Infine, un raffronto sui consumi di medicinali nell'arco di 5 anni (dal 2006 al 2010), mostra come i farmaci inibitori di pompa siano quasi raddoppiati, crescendo dell'80 per cento, i farmaci per la cura dell'ipertensione (sartani) siano cresciuti del 54 per cento cosi' come i betabloccanti (antiipertensivi) cresciuti del 42 per cento. Un incremento nei consumi lo hanno fatto registrare anche quelli per le malattie delle ossa cresciuti del 62 per cento. A questi si aggiungono i consumi delle statine cresciuti del 32 per cento, dei corticosteroidi sistemici cresciuti del 30 per cento, degli antidepressivi del 25 per cento e degli antidiabetici orali del 19 per cento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog