Cerca

Mafia: 'gestiva affari con Cosa nostra', Dia arresta imprenditore

Cronaca

Palermo, 30 mag. - (Adnkronos) - Un imprenditore edile palermitano e' stato arrestato dalla Direzione investigativa antimafia con l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa per avere "gestito affari e imprese nell'interesse dei vertici di Cosa nostra". In particolare, le mani di Cosa nostra sarebbero state messe sul passante ferroviario di Palermo, un appalto da un miliardo di euro. L'ordinanza di custodia cautelare e' stata firmata dal gip di Palermo nei confronti dell'imprenditore, sorvegliato speciale e pregiudicato. Sono in corso perquisizioni e sequestri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog