Cerca

Monti Ascensori: nel 2010 perdita di 12,6 mln

Finanza

Milano, 30 mag. (Adnkronos) - Monti Ascensori ha chiuso l'esercizio 2010 con un risultato netto consolidato in perdita per 12.607.839, euro di cui 12.709.171 quale perdita netta di gruppo ed 101.332 quale utile di pertinenza di terzi. Lo comunica la societa' di Granarolo dell'Emilia, il cui cdg si e' riunito oggi per riapprovare il progetto di bilancio. Il 2009 si era chiuso con un utile netto di gruppo di 336mila euro. La societa' sottolinea che, a livello consolidato, il risultato negativo e' sostanzialmente imputabile alla modifica del modello operativo del gruppo e a oneri straordinari.

Per quanto riguarda la modifica del modello operativo, "il gruppo ha avviato nel 2010 una ristrutturazione industriale che ha determinato l'adozione di un modello di business incentrato sull'esecuzione diretta delle attivita' di manutenzione e riparazione. Rispetto al precedente modello operativo basato prevalentemente sull'outsourcing e sul subappalto, la nuova politica adottata ha determinato, in particolare nella seconda meta' dell'esercizio 2010, un incremento del costo del personale".

Incremento che, continua Monti Ascensori, "non e' stato subito bilanciato dall'auspicato corrispondente e immediato calo del costo delle lavorazioni di terzi e cio' poiche' il passaggio al nuovo modello ha richiesto un periodo interinale in cui la societa' ha continuato ad operare in modo significativo anche in outsourcing in pratica affiancando, per le consegne, il personale diretto a quello in outsourcing. Questi maggiori oneri straordinari derivanti dalla modifica del modello operativo hanno determinato, anche per la attivita' caratteristica, una flessione del mol".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog