Cerca

Immigrati: Lampedusa, al lavoro 'rottamatori' dei barconi giunti in questi mesi

Cronaca

Roma, 30 mag. (Adnkronos) - Lampedusa, 'rottamatori' al lavoro. Procedono le operazioni per liberare l'isola dai barconi utilizzati dagli immigrati, piu' di 30mila, giunti in Italia dalle coste del Nord Africa. Il Comap, Consorzio opere marittime attivita' portuali di Augusta, in provincia di Siracusa, s'e' aggiudicato la gara d'appalto da circa 590mila euro, comprensivi dell'intero servizio, dalla messa in sicurezza alla rimozione, dal carico dei relitti sul vettore navale al trasporto via mare fino al conferimento in discarica. Dei circa 240 barconi che affollano l'isola, Comap si sta occupando dello smaltimento di 42 unita' ormeggiate al porto, residuo degli sbarchi di questi ultimi mesi. Qualche nave e' incagliata sul fondo.

"Questi 42 barconi avevano la priorita' - spiega all'Adnkronos Alfio Fazio, amministratore unico di Ifa, la societa' che fa capo a Comap, responsabile dell'operazione - perche' creavano problemi nel porto di Lampedusa''. Nel porto svetta una gru da 750 tonnellate, con un rimorchiatore e due pontili. La squadra dei rottamatori ''e' formata da 25 persone tra subacquei, tecnici e cuochi di bordo, tutti alloggiati sui pontili", sottolinea all'Adnkronos Juri Pittaluga, della Protezione civile.

Il contratto fissa la scadenza dei lavori in venti giorni e la societa' appaltatrice ha organizzato doppi turni su 24 ore di attivita'. "Siamo a quota trenta imbarcazioni a bordo - continua Fazio - e potremmo arrivare anche a cinquanta". Tutte le operazioni sono condotte nel rispetto dell'ambiente, "sotto la supervisione di quattro ispettori della dogana di Palermo, della Capitaneria di Porto e della Protezione civile", dice Fazio.(segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog