Cerca

Amministrative: Conte (Fli Veneto), e' finita un'epoca

Politica

Vicenza, 30 mag. (Adnkronos) - "Qualora venissero confermate le proiezioni, soprattutto per quanto riguarda le elezioni di Milano e Napoli, si tratterrebbe di un sonoro ceffone in faccia che gli elettori hanno voluto assestare alla maggioranza Pdl - Lega. Le due citta' infatti presentavano condizioni che avrebbero dovuto favorire rispettivamente la Moratti e Lettieri: la prima si presentava con la forza che ha un sindaco uscente e giocava la sua partita nella capitale di quel Nord che la Lega oramai sentiva "proprio". Il secondo si presentava in una citta' amministrata in maniera disastrosa dalla Jervolino. Per questi motivi erano senza dubbio avvantaggiati''. Cosi', Giorgio Conte, Coordinatore Regionale di Futuro e Liberta' Veneto e vice presidente del gruppo dei deputati di FLli, commenta in una nota i primi dati relativi ai risultati elettorali.

''E invece qualcosa nel Paese sta cambiando - spiega - queste elezioni segnano la conclusione di un'epoca, certamente di una fase politica. Certo non so dire come e quando verra' scritto il capitolo conclusivo di questo ciclo, ma gli elettori di queste due metropoli hanno detto chiaramente basta ad un centro-destra aggressivo, intollerante, fenomenale negli slogan, ma incapace di governare. Non vi e' dubbio che oramai la stagione politica di Silvio Berlusconi e' finita. Attendiamo ora le reazioni di via Bellerio, ma e' noto che la Lega e' fedele solo a chi gli permette di raggiungere i propri obiettivi. Quindi e' probabile che anch'essa inizi le cosiddette manovre di sganciamento''.

''Per Futuro e Liberta' invece la vera sfida inizia ora per la creazione di un futuro centro-destra realmente moderato e riformatore che, assieme agli alleati del Nuovo Polo per l'Italia, sappia interpretare i bisogni reali della gente. Non solo gli interessi di pochi potenti o di alcuni territori", conclude Conte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog