Cerca

Milano: Pisapia, un avvocato a Palazzo Marino/scheda (2)

Politica

(Adnkronos) - Adesso i milanesi potranno verificare se Giuliano Pisapia manterra' le promesse fatte durante la campagna elettorale. L'avvocato lo ha sempre detto: vuole una Milano "orgogliosa della propria storia" a partire dalla Medaglia d'Oro della Resistenza e ha piu' volte indicato come suo modello il sindaco socialista Antonio Greppi che guido' Milano negli anni della ricostruzione post-bellica.

Pisapia punta ad una 'Milano capitale della cultura e del lavoro' perche' "sono i nuovi saperi, la ricerca, le produzioni che danno lavoro di qualita' e determinano la nuova ricchezza".Sul fronte dell'Expo, per Pisapia e' necessario che "il 2015 lasci lavoro, intelligenza e spazi pubblici, non il cemento dei privati. Deve essere una tappa della cultura mondiale che presenta i problemi e propone le soluzioni per 'Nutrire il Pianeta, energie per la vita', un modello di futuro per una agricoltura moderna, cioe' naturale e scientifica, in tutta la filiera dalla produzione alla conservazione, dalla logistica all'industria alimentare.

Una manifestazione che esalti il patrimonio di cultura della produzione e della alimentazione, di cui siamo parte importante. Ci vuole una Expo diffusa in citta', nell'area metropolitana, nel Parco Agricolo Sud".Pisapia propone una "citta' piu' giusta e libera", una citta' "in cui l'ente pubblico e' vicino e amico del cittadino, i cui funzionari sono parte attiva della trasformazione, che ha un progetto per usare bene le risorse pubbliche e mobilitare quelle private, che vuole costituire il governo della area metropolitana e istituire i municipi con poteri effettivi al posto delle zone, che vuole il controllo dei cittadini sul funzionamento dei servizi. Una citta' che torna alla dignita' della tradizione municipale che e' la sua storia".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog