Cerca

Unicredit: delibera del cda in materia di cashes

Finanza

Milano, 30 mag. - (Adnkronos) - Il cda di Unicredit ha dedliberato oggi la ristrutturazione del contratto di usufrutto che ha ad oggetto 967.564.061 azioni ordinarie della societa' e dei contratti collegati con Mediobanca - Banca di credito finanziario nell'ambito dell'operazione Cashes. La ristrutturazione, fa sapere l'istituto, verra' portata a compimento laddove venisse confermata da parte delle autorita' competenti la non compatibilita' delle azioni quali Core Tier 1 alle condizioni attuali. La ristrutturazione sarebbe soggetta al consenso di Mediobanca nella sua qualita' di controparte del contratto di usufrutto e dei contratti collegati all'approvazione delle nuove condizioni economiche e contrattuali dei cashes da parte dell'assemblea dei portatori di tali strumenti finanziari, secondo le modalita' previste dalla relativa regolamentazione, che potrebbe intervenire entro la fine del mese.

I cashes sono strumenti di tipo equity linked, emessi per un controvalore di 2.983.000.000 nel mese di febbraio 2009 da The Bank of new York con scadenza il 15 dicembre 2050 convertibili, a determinate condizioni, nelle azioni sottoscritte da Mediobanca nell'ambito dell'operazione di aumento di capitale deliberato il 14 novembre del 2008.

Le azioni, sin dalla loro emissione, sono state conputate nella componente core del patrimonio di base. Il recepimento di direttive europee ha determinato la necessita' di verificare la computabilita' delle azioni nel Core Tier 1 ai sensi della nuova disciplina a partire da dicembre 2010 in ragione della struttura della remunerazione dell'usufrutto e degli strumenti cashes.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog