Cerca

Welfare: Sant'Egidio, piu' assistenza domiciliare anziani soluzione a tagli

Cronaca

Roma, 31 mag. - (Adnkronos) - "Sappiamo che c'e' la crisi e che i tagli sono necessari per contenere la spesa pubblica. Ma per evitare che continuino a incidere sulle fasce piu' deboli della popolazione, chiediamo di poter estendere il nostro programma di assistenza agli anziani in tutta Roma e in altre grandi citta'". La proposta arriva dal portavoce della Comunita' di Sant'Egidio, Mario Marazziti, oggi a Roma in un incontro con la stampa. Destinatari della richiesta, il governo e gli enti locali: "con 40 milioni di euro - sottolinea Marazziti - possiamo garantire l'assistenza domiciliare a tutti gli anziani over 75 in Italia. Cosi' si ridurrebbero i costi della sanita' pubblica".

"Dal 2008 al 2011 i fondi statali di carattere sociale sono diminuiti dell'800%. Da quest'anno - osserva il portavoce della comunita' - e' stato azzerato, ad esempio, il fondo per la non autosufficienza. Accettiamo la dura realta' della crisi, ma se non cambiamo il modo di spendere, peggiorera' la qualita' della vita e si scarichera' tutto il peso del welfare sul vero ammortizzatore sociale, cioe' la famiglia. Tutti questi tagli si trasformano in costi sociali e drammi a livello individuale".

L'attenzione di Sant'Egidio si rivolge ai futuri provvedimenti legislativi. "Le prossime leggi finanziarie - auspica Marazziti - dovrebbero proporre un diverso modello di spesa e vita sociale. Siano rigorose, ma aiutino il Paese a ridefinire la capacita' di investire in spesa sociale, domiciliarita' e a cambiare il modello di spesa sociale". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog