Cerca

Sanita': inchiesta in Piemonte, interrogatorio fiume per Plastino

Cronaca

Torino, 31 mag. - (Adnkronos) - E' stato quasi quattro ore questa mattina davanti al pm di Torino, Paolo Toso, Vito Plastino, finito in carcere venerdi'' nell'ambito dell'inchiesta sulla sanita' piemontese. L'ex commissario dell'Asl To5, che ha presentato le sue dimissioni gia' sabato mattina, ha risposto alle domande del pm, raccontando come ha conosciuto l'assessore regionale alla Sanita', Caterina Ferrero, durante una campagna elettorale e i rapporti con Piero Gambarino.

Plastino e' poi entrato nel merito sui contenuti delle intercettazioni che "sono tante, anche oltre a quelle riportate nell'ordinanza - ha spiegato l'avvocato difensore, Anna Ronfani - e ancora non abbiamo avuto modo di sentirle tutte". A quanto si apprende l'interrogatorio e' stato ad ampio raggio, andando anche oltre i fatti contestati.

E oggi pomeriggio e' prevista una riunione dei pm, Paolo Toso, Stefano Demontis insieme al procuratore aggiunto Andrea Beconi e al procuratore capo, Giancarlo Caselli, per decidere la posizione della Procura sulle richieste di arresti domiciliari presentate ieri dai legali delle cinque persone finite in carcere. Il gip dovrebbe poi decidere entro il fine settimana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog