Cerca

Esselunga: nel 2010 fatturato +5%, margini in calo (2)

Finanza

(Adnkronos) - L'indebitamento finanziario netto del gruppo cresce a 259,3 milioni da 201,5 milioni di fine 2009 per i maggiori investimenti effettuati nel corso dell'anno, pari a 357,9 milioni, e dedicati principalmente allo sviluppo e all'ammodernamento della rete vendita, dei centri di lavorazione e dei poli logistici. Nel corso del 2010, Esselunga ha aperto i nuovi punti vendita di Stezzano, in provincia di Bergamo, e a Desenzano, in provincia di Brescia. L'organico medio si attesta a 19.322 unita', in crescita rispetto all'anno precedente, con una presenza di personale femminile pari al 48%.

Il 2011, si spiega, "si sta caratterizzando per le notevoli pressioni inflazionistiche provenienti dai listini di acquisto. Lo sforzo di Esselunga sara' comunque indirizzato a contenere queste spinte per salvaguardare il potere d'acquisto dei clienti. Pertanto si prevede una marginalita' in calo".

Esselunga, si spiega dalla societa', "ha proseguito, anche nel 2010, con una decisa politica di contenimento dei prezzi che ha generato, in due anni, una deflazione superiore al 3%. L'effetto prezzi e' stato determinato dalla forte spinta promozionale e dal contributo deflattivo delle vendite a marchio privato che hanno evidenziato significativi incrementi. La politica di contenimento dei prezzi ha consentito ad Esselunga di essere, anche nel 2010, nei primi posti della classifica di Altroconsumo relativa alle insegne piu' convenienti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog