Cerca

Energia: superate le 2mila firme per la Centrale Enel di Porto Tolle (2)

Economia

0

(Adnkronos) - Rispetto a una centrale a metano, "la riconversione a carbone 'pulito' - ricordano i lavoratori - significa 3.000 persone in fase di cantiere, appalti alle imprese locali e 800 posti di lavoro stabili a fine cantiere". Con una centrale a metano, invece, tutto questo non ci sarebbe. A Porto Tolle resterebbero solo 30 posti di lavoro e pagheremo bollette piu' care, perche' il gas costa piu' del carbone''.

Solidarieta' ai lavoratori della Centrale Enel di Porto Tolle e' arrivata a Rovigo anche dai sindacati di Polizia Siap, Silp per la Cgil, Coisp e Anfp, che in Corso del Popolo hanno manifestato contro l'azione di ridimensionamento della capacita' operativa delle Forze di Polizia.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media