Cerca

Energia: superate le 2mila firme per la Centrale Enel di Porto Tolle (2)

Economia

(Adnkronos) - Rispetto a una centrale a metano, "la riconversione a carbone 'pulito' - ricordano i lavoratori - significa 3.000 persone in fase di cantiere, appalti alle imprese locali e 800 posti di lavoro stabili a fine cantiere". Con una centrale a metano, invece, tutto questo non ci sarebbe. A Porto Tolle resterebbero solo 30 posti di lavoro e pagheremo bollette piu' care, perche' il gas costa piu' del carbone''.

Solidarieta' ai lavoratori della Centrale Enel di Porto Tolle e' arrivata a Rovigo anche dai sindacati di Polizia Siap, Silp per la Cgil, Coisp e Anfp, che in Corso del Popolo hanno manifestato contro l'azione di ridimensionamento della capacita' operativa delle Forze di Polizia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog