Cerca

Caso Ruby: difesa premier, obiettivo intercettazioni e' monitorare Berlusconi (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Ghedini ricostruisce l'operato della Procura e 'accusa' i magistrati di aver intercettato il premier senza autorizzazione parlamentare. Per Ghedini non si tratta di intercettazioni indirette come sostiene la Procura, ma di intercettazioni dirette "che senza autorizzazione sono illegittime". Per Ghedini "c'e' stata una pacifica violazione sul tema delle intercettazioni".

Per il legale del premier "non e' illegittima l'attivita' investigativa, ma non sono state seguite le corrette procedure investigative". Se le intercettazioni "sono state uno strumento essenziale per sostenere il sistema accusatori verso Berlusconi" per Ghedini le intercettazioni eseguite dalla Procura di Milano "violano l'articolo 68 della Costituzione". L'udienza iniziata alle 10 sta proseguendo con una nuova eccezione sempre da parte della difesa sul tema delle intercettazioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog