Cerca

Caso Ruby: difesa premier, obiettivo intercettazioni e' monitorare Berlusconi

Cronaca

Milano, 31 mag. - (Adnkronos) - La Procura di Milano mirava sin da subito a monitorare il premier Silvio Berlusconi. E' quanto sostiene il legale del presidente del Consiglio, Niccolo' Ghedini, che in aula sta ricostruendo le fasi iniziali del processo Ruby in cui Berlusconi e' imputato per concussione e prostituzione minorile.

Per la difesa "si chiedono i tabulati di altri soggetti ma per monitorare direttamente Berlusconi". Sono 1.732 le telefonate intercettate a partire da fine luglio 2010 dalla Procura di Milano e per i legali del premier "l'ottica investigativa e' sempre stata quella di reperire dei riscontri che ci fossero attivita' illecite legate a Silvio Berlusconi". Per i legali del premier dunque e' "sempre Berlusconi il destinatario delle intercettazioni". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog