Cerca

Inflazione: Firenze, in aumento (+0,4%) anche nel mese di maggio (2)

Economia

(Adnkronos) - Scomponendo la macrocategoria dei beni, si trova che i prodotti alimentari non lavorati (per esempio ortaggi, frutta, pesci e carne) registrano un aumento pari a +4,9% rispetto a maggio 2010 mentre gli alimentari lavorati (tra cui pane, bevande, scatolame e formaggi) hanno una variazione pari a 2,2%. I beni energetici non regolamentati, come i carburanti, registrano una variazione annua rispetto a maggio 2010 di +13,1%. La variazione annuale di prezzo dei beni durevoli (tra cui elettrodomestici e automobili) e' +0,4%, inferiore a quella dei beni non durevoli (tra cui medicinali, saponi e detersivi) che e' +1,3%; la variazione annuale dei beni semidurevoli (fra cui abbigliamento e libri) e' +1,1%.

Tra i servizi e' piu' elevata la variazione annuale, pari a +4,4%, dei servizi regolamentati (fra cui i concorsi pronostici, il pedaggio autostradale e i trasporti ferroviari) rispetto a quella dei servizi non regolamentati (fra cui il pasto al ristorante, gli alberghi e gli affitti delle abitazioni), che e' +2,8%.

Si segnala infine che la variazione degli alimentari potra' essere alquanto fluttuante per tutto il 2011 a seguito di nuove modalita' di calcolo dei relativi indici che escludono la rilevazione di prodotti non di stagione e rinunciano alla cosiddetta perequazione per medie mobili.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog