Cerca

Roma: essenze profumate per nascondere cocaina, unita' cinofila trova la droga

Cronaca

Roma, 31 mag. -?(Adnkronos) - Un gran numero di diffusori di essenze profumate per ambienti, cosi' tanti da rendere addirittura ''nauseante'' l'aria, il cui scopo era di nascondere un altro odore, quello della cocaina. Era questo l'escamotage usato da M.S. 52enne romana, arrestata dagli agenti del commissariato San Basilio, diretto da Adriano Lauro. Non e' servito pero' a confondere il fiuto di ''Fire'', il poliziotto a 4 zampe dell'Unita' Cinofila, che guidato dagli agenti della polizia all'interno di un palazzo di via Gigliotti, ha puntato uno degli appartamenti, cominciando a grattare la porta.

Una volta all'interno della casa, ammobiliata, intestata a una 30enne ma di fatto in uso alla madre, gli agenti hanno scoperto una vera e propria ''base di spaccio''. Sebbene arredato, alcuni dettagli hanno indotto gli investigatori a ritenere che di fatto l'immobile fosse disabitato. Frigorifero e congelatore, infatti, erano completamente vuoti.

Nel guardaroba, nella tasca di una giacca da donna, erano state nascoste 30 dosi di cocaina, pronte per essere immesse sul mercato. Nello stesso armadio, nascosta dietro ai vestiti, gli agenti hanno trovato una cassaforte. All'interno, erano custoditi 80.275 euro in contanti, probabile provento dell'attivita' di spaccio, 83 dosi di cocaina, e una calcolatrice. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog