Cerca

Omicidio Scazzi: appello nipoti Michele Misseri per vedere lo zio

Cronaca

Roma, 31 mag. - (Adnkronos) - "Valentina, se sei tu che ce lo impedisci, per favore lasciaci vedere lo zio. Lo sai che ti abbiamo sempre voluto bene. Non devi avercela con noi se noi pensiamo che sia stata colpa di tua sorella Sabrina". E' l'appello rivolto ai microfoni di 'Pomeriggio Cinque' da parte delle nipoti di Michele Misseri, Patrizia e Daniela, a Valentina Misseri. Entrambe desiderose di incontrare lo zio dopo la sua scarcerazione e convinte che ad impedirlo sia proprio la cugina.

"Quando sono andata in carcere a trovare lo zio - ha dichiarato Daniela - lui era tranquillo. Era come al solito, faceva le stesse battute e mi ha giurato che non e' stato lui. Io gli ho sempre creduto, e' un uomo troppo buono".

"Quando ho saputo che sarebbe stato scarcerato - ha poi aggiunto Patrizia - e' stata una notizia bellissima e credo sia stata Valentina a non farci entrare in casa. Voglio che sia lo zio a dircelo che non ci vuole vedere. Credo che lo zio Michele menta perche' e' stato costretto. Non e' pazzo come dicono. In diretta, sempre a 'Pomeriggio Cinque', e' stata mandata in onda la telefonata della giornalista Francesca Cenci che ha riportato la telefonata ricevuta da Valentina Misseri nella quale la ragazza ha chiarito come sia stato proprio suo padre a non voler vedere le due nipoti, cosi' come non aveva voluto incontrarle nelle ultime settimane di carcere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog