Cerca

Fincantieri: Vecchio (Ugl), inaccettabile riduzione attivita' a Palermo

Economia

Palermo, 31 mag. - (Adnkronos) - ''E' inammissibile la riduzione dell'attivita' lavorativa decisa da Fincantieri per lo stabilimento di Palermo, soprattutto alla luce dell'investimento di 65 milioni di euro da parte della Regione per la ristrutturazione dei bacini di carenaggio''. Lo dichiara il segretario regionale dell'Ugl Metalmeccanici Sicilia, Luca Vecchio, al termine dell'incontro che si e' svolto oggi alla Regione tra la dirigenza di Fincantieri e le parti sociali sul futuro del cantiere navale palermitano.

Per il leader sindacale ''e' inaccettabile che, anche in presenza di un finanziamento pubblico, l'azienda confermi 200 unita' in esubero, di cui 180 gia' in cassa integrazione straordinaria, su un totale di 520 lavoratori ed il ridimensionamento dei settori produttivi''.

''Ribadiremo le nostre richieste - conclude Vecchio - anche all'incontro del 3 giugno al ministero dello Sviluppo Economico e chiederemo un intervento del governo per il mantenimento dei livelli occupazionali''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog