Cerca

Omicidio Scazzi: Michele Misseri, io il colpevole, ho preso Sarah alle spalle

Cronaca

Roma, 31 mag. - (Adnkronos) - "Mi sento malissimo perche ' innocenti stanno in carcere e io che sono il colpevole veramente sto fuori". Lo ha detto Michele Misseri, in un'intervista esclusiva a 'Matrix', anticipata dal 'Tg5', sull'omicidio della nipote Sarah Scazzi.

"Io volevo rimanere in carcere, mi hanno fatto uscire", dice Misseri che riguardo all'arresto della moglie Cosima afferma: "Sono rimasto male per come hanno trattato mia moglie vicino alla caserma, quell'immagine non mi e' piaciuta per niente, mia moglie non c'entra niente, non mi hanno mai creduto".

E sul delitto della nipote, afferma: "Ho avuto un calore alla testa quando ho alzato Sara, quando l'ho appoggiata a terra mi e' arrivato un calcio da Sara, sul parafango c'era un pezzo di corda, l'ho preso l'ho buttato al collo e l'ho girato - aggiunge- Non so neppure io come ho fatto. Io l'ho presa di spalle, lei non ha fatto nessun urlo, io tutti i miei nervi l'ho scaricati su Sarah". "Mi dispiace di quello che ho fatto - conclude - Specialmente a Sabrina che non so come dirle perdono".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog