Cerca

Prostituzione: al via a Roma raccolta firme a sostegno ddl Carfagna (2)

Cronaca

(Adnkronos) - "Quotidianamente - aggiunge il consigliere De Priamo - registriamo l'esasperazione dei cittadini romani per il dilagare del fenomeno della prostituzione nei quartieri della citta' e si moltiplicano le richieste di aiuto alle forze dell'ordine e all'amministrazione capitolina. Voglio citare l'esempio dei cittadini di Largo Veratti nel municipio XI, costretti a convivere con il degrado di una prostituzione esercitata anche negli spazi condominiali, che ieri nel corso di un'assemblea pubblica hanno chiesto l'istituzione di un presidio fisso di polizia municipale".

"Prosegue da settimane - ha sottolineato l'assessore Filini - la mobilitazione contro la prostituzione di strada dei cittadini e dei residenti di Via dei Prati Fiscali, che con le iniziativa delle 'passeggiate di quartiere' si sono riappropriati degli spazi che la criminalita' ha sottratto al territorio". "I cittadini dell'Aurelio si stanno organizzando per replicare l'esperienza delle 'passeggiate di quartiere' - ha aggiunto il presidente del municipio XVIII, Daniele Giannini - c'e' grande insofferenza di fronte ad un fenomeno che colpisce fortemente il nostro territorio, in particolare la via Aurelia e il borgo urbano di Castel di Guido".

"I romani non sono piu' disposti ad accettare il degrado urbano e i fenomeni di criminalita' causati dalla prostituzione in strada - hanno concluso - Per questo ci auguriamo che il parlamento dia risposte immediate per fronteggiare una vera e propria emergenza, condivisa da molte citta' italiane".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Francostars

    01 Giugno 2011 - 13:01

    Che male fanno le prostitute ed i loro clienti sulle strade se non compiono intralcio al traffico e/o atti osceni sotto la vista pubblica? Voglio sottolineare che i clienti delle prostitute in Italia sono ben undici milioni dei quali nove milioni affezionati alle stradali che sono le più economiche di tutte. Quindi, cari politici, in considerazione del fatto che nove milioni di votanti non sono pochi e che a fare la differenza sono proprio gli elettori indecisi, OCCHIO AI VOTI!

    Report

    Rispondi

blog