Cerca

Roma: bulgaro arrestato, costringeva ragazza a prostituirsi anche incinta

Cronaca

Roma, 1 giu. -?(Adnkronos) - Il 42enne bulgaro, fermato dalla polizia per sfruttamento della prostituzione, violenza privata e lesioni personali nei confronti di una 24enne bulgara, ha costretto la donna a prostituirsi anche in stato di gravidanza. E' quanto e' emerso dalle indagini della polizia.

La vittima aveva lasciato il suo paese convinta dal suo aguzzino, che le aveva promesso un lavoro onesto. Ma arrivata in Italia, il sogno di un lavoro sicuro era svanito e per i primi tre mesi i due, ospiti di un connazionale, si erano arrangiati con dei lavori saltuari. L'incubo era iniziato nel settembre 2010, quando l'uomo, ormai senza soldi, aveva costretto la ragazza a prostituirsi.

L'uomo accompagnava tutti i giorni la ragazza sul 'posto di lavoro' in zona Fiumicino, poi si nascondeva dietro i cespugli, aspettava che la donna fosse avvicinata dai clienti e dopo la prestazione riscuoteva subito l'intero 'guadagno'. L'uomo decideva anche il prezzo delle prestazioni, che si aggirava intorno ai 30 euro. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Francostars

    01 Giugno 2011 - 17:05

    Io mi domando il motivo per il quale a cadere vittime della tratta di persone a sfondo sessuale debbano essere sempre le donne straniere, mentre quelle italiane ne debbano essere quasi esenti, sia in Italia, sia all’estero.

    Report

    Rispondi

blog