Cerca

Massacrata dai militari al funerale del padre, morta la figlia del dissidente Sahabi

Esteri

Teheran, 1 giu. - (Adnkronos/Aki) - E' deceduta questa mattina Hale Sahabi, la figlia del dissidente e noto intellettuale iraniano Ezzatollah Sahabi, picchiata a morte da alcuni paramilitari nel corso dei funerali di suo padre. Lo riferisce il sito d'opposizione 'Iranpressnews' spiegando che la Sahabi, che si trovava reclusa nel carcere di Evin a Teheran, aveva ottenuto il permesso per poter partecipare ai funerali che si sono svolti sotto la piena sorveglianza delle forze di sicurezza.

Secondo quanto riferiscono ai siti d'opposizione i testimoni oculari, alcuni paramilitari hanno aggredito la figlia dell'intellettuale che è caduta per terra perdendo i sensi.

Trasportata all'ospedale, è deceduta nonostante i tentativi dei medici di rianimarla. La notizia della morte di Hale Sahabi ha suscitato dure reazioni tra l'opposizione iraniana.

Stando ai siti, oggi pomeriggio è prevista una manifestazione di protesta contro il governo a Teheran. La Sahabi era un'attivista politica molto critica nei confronti del governo: era stata arrestata nel 2009 durante le proteste dell'Onda verde e poi condannata a due anni di reclusione perché riconosciuta colpevole di ''aver attentato alla sicurezza nazionale, facendo propaganda contro la Repubblica islamica''.

Le fonti governative hanno confermato la morte della donna, affermando che sarebbe stata provocata da un attacco cardiaco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog