Cerca

Unita' d'Italia: il Museo Centrale del Risorgimento torna a nuova vita (4)

Cultura

(Adnkronos) - Fra queste testimonianze, spiccano numerosi ritratti, armi, disegni di pittori-soldato, busti-ritratto delle Medaglie d'Oro, ma anche oggetti-simbolo come la penna di Mazzini, i manoscritti autografi di Cavour, la spada e i pantaloni indossati da Garibaldi durante lo sbarco a Marsala, le fotografie dei Bersaglieri mentre entrano a Porta Pia, i volantini che D'Annunzio lancio' su Vienna nel 1918, fino al Tricolore della Repubblica Romana del 1848 e allo stendardo dei Mille.

Oggetti diversi che oggi sono diventati veri e propri documenti, nonche' testimonianze puntuali e rievocative dei fatti e dei protagonisti dell'epopea risorgimentale. Lo spazio architettonico del Museo poi risulta fortemente impregnato dagli stessi intenti teorici: lungo le pareti, infatti, sono incisi nel marmo frasi e brani tratti da testi significativi dei nostri 'grandi' compatrioti, coloro che hanno partecipato con l'azione o con il pensiero a molte tappe della Storia d'Italia.

La novita' piu' consistente del nuovo allestimento pero' e' che ogni sezione e' illustrata da un'ampia selezione di materiale iconografico che cerca di rendere al meglio la straordinaria eterogeneita' dei materiali storici e documentari che costituiscono le collezioni del Museo Centrale del Risorgimento: dai dipinti ai cimeli storici; dai documenti ai materiali tessili (fazzoletti commemorativi, bandiere, stendardi); dalle armi alle divise. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400