Cerca

Giornalista Aki: interprete rapito con lui, scopriro' la verita'

Esteri

Islamabad, 1 giu. - (Adnkronos Aki) - ''Presto diro' chi ha ucciso'' Syed Saleem Shahzad, il giornalista di AKI - ADNKRONOS INTERNATIONAL trovato morto ieri a 150 chilometri da Islamabad. E' Qamar Yousafzai a parlare, contattato telefonicamente da Aki, il giornalista e interprete pashtun che nel 2006 fu rapito dai Talebani in Afghanistan insieme a Shahzad. ''Ero con lui perche' io sono pashtun e lui non conosceva la lingua - ci spiega - in modo che potesse lavorare al meglio. Era un ottimo giornalista e un ottimo amico. Per me, era come un fratello. E oggi l'ho perso''. Con la voce rotta dalla commozione e dal dolore per la perdita di Shahzad, sepolto oggi nella sua citta' natale Karachi, Yousafzai riferisce che lavorando per scoprire la verita' sull'assassino.

''Non e' ancora il momento comunque di parlare. Per me sarebbe troppo pericoloso''. Ed e' proprio per il pericolo che i giornalisti pakistani si trovano ad affrontare quotidianiamente sul terreno che Yousafzai rivolge un appello alla comunita' internazionale. Come reporter, dice, ''abbiamo bisogno del vostro sostegno. Non dei soldi, ma del supporto di tutti i giornalisti'' in modo da poter continuare a svolgere ''il nostro impegno professionale come sempre. Come vogliamo continuare a fare''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog