Cerca

Intesa Sp: Sileoni (Fabi), vergognoso annuncio 10mila esuberi (2)

Finanza

(Adnkronos) - "Stiamo parlando- prosegue Sileoni - di circa 30mila lavoratori che le banche pretendono di prepensionare obbligatoriamente in tutto il settore. La riforma del nostro ammortizzatore sociale, il Fondo esuberi, che ha permesso un pre-pensionamento e un pensionamento morbido e volontario di 30mila lavoratori dal 2000 ad oggi, e' bloccata per colpa degli istituti di credito e di quei banchieri che vogliono continuare a produrre utili e dividendi per i loro azionisti soltanto sulle spalle dei lavoratori, nonostante le organizzazioni sindacali abbiano dato ampia disponibilita' per una soluzione condivisa del problema".

"Concordiamo poi - prosegue Sileoni - con quanto affermato dai vertici di Fiba Cisl, Fisac Cgil, Uilca, Ugl Credito, Sinfub e Dircredito, sul fatto che i sacrifici vengono chiesti solo ai lavoratori mentre alti dirigenti e banchieri vedono salire i loro stipendi e le loro stock option. L'intera categoria e' da anni un cantiere aperto a causa di un moltiplicarsi e susseguirsi di piani industriali che hanno creato confusione tra la clientela e tra i lavoratori attraverso modelli organizzativi e distributivi che cambiavano di anno in anno".

"Questa storia - prosegue Sileoni - va avanti senza sosta dal 2006, anno della nascita dei grandi gruppi bancari. Non esiste in Italia un'altra azienda privata che decide di privarsi di 10mila posti di lavoro e non esiste, in Italia, un altro settore come quello bancario oggetto di tagli al personale cosi' drammatici e consistenti". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog