Cerca

Resistenza: Pacifici, dissipati timori su contributi a reduci Salo'

Politica

Roma, 1 giu. - (Adnkronos) - Non c'e' il timore che il progetto di legge in discussione alla Camera possa prevedere contributi per gli ex combattenti della Repubblica di Salo'. Lo scrive sul sito www.romaebraica.it il presidente della Comunita' ebraica di Roma, Riccardo Pacifici, che ha parlato con il relatore della legge, il deputato Riccardo Mazzoni (Pdl).

''Le rassicurazioni e soprattutto le spiegazioni che Riccardo Mazzoni mi ha voluto fornire direttamente - scrive Pacifici - con un gesto di grande sensibilita' e di grande attenzione e di cui ringrazio, hanno fatto chiarezza e dissipato ogni timore. Mi e' stato assicurato che l'intenzione dei proponenti della proposta di legge e' di dotare le Associazioni ex combattentistiche di una personalita' giuridica, visto che tra l'altro ricevono dei fondi dal Ministero della Difesa, e che non vi e' nessuna intenzione di allargare tali riconoscimenti anche ai combattenti di Salo'''.

''Mazzoni - prosegue Pacifici - e' rimasto amareggiato dalla diffusione di questa notizia non corrispondente alle sue volonta' e condivide il senso di disagio e di costernazione che la notizia ha prodotto nella Comunita' ebraica. Mi ha spiegato che nel testo del ddl, reperibile negli atti della Camera, non c'e' alcun riferimento ne' a Salo', ne' ai repubblichini, e che, anzi, per accedere ai contributi si impone l'obbligo 'di sostenere e diffondere i valori costituzionali cui si ispira l'ordinamento delle Forze armate della Repubblica'. Mi ha anche confermato la sua intenzione, come relatore, ad accogliere quando verra' discusso il testo in aula la dizione 'legittimamente belligerante' in riferimento ai combattenti, intendendo solo quelli che combatterono contro la tirannia e per la liberta' dell'Italia''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog