Cerca

Industria: Prometeia-Intesa, fatturato manifattura +1,9% nei prossimi 5 anni (2)

Economia

(Adnkronos) - In ogni caso lo scenario sui mercati internazionali sara' piu' favorevole rispetto a quello degli ultimi cinque anni: la domanda di molti Paesi partner tradizionali dell'Italia sara' piu' vivace, mentre sui mercati emergenti aumenteranno i consumatori a maggiore reddito che potranno permettersi i beni del Made in Italy.

Anche se la dimensione delle imprese italiane rimane un problema, soprattutto per la proiezione internazionale. Per le pmi italiane, sottolinea Alessandra Lanza, capo economista di Prometeia, "e' piu' difficile andare in Paesi grandi come continenti, ma gli imprenditori italiani sono piu' bravi a giocare nelle nicchie di mercato". In questo senso per De Felice bisogna intervenire con "politiche di sostegno alla produttivita' e per favorire la crescita dimensionale delle imprese". Storicamente, ricorda, "il Paese dal punto di vista fiscale ha privilegiato la piccola impresa, ma con l'acuirsi della competizione servirebbero politiche fiscali che favoriscano maggiormente la crescita dimensionale".

Le imprese italiane, secondo il rapporto di Intesa Sanpaolo e Prometeia, hanno migliorato il loro posizionamento qualitativo: la quota di esportazioni di fascia alta nel 2009 e' salita al 37% circa, dal 29% del 2001. E anche gli sforzi di diversificazione geografica sono stati importanti: i nuovi mercati hanno raggiunto un peso elevato dell'export, pari a circa il 45%, superiore ai concorrenti tedeschi (42%). (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog