Cerca

Prostituzione: Ciardi (Pdl), serve impegno parlamento per legge

Cronaca

Roma, 1 giu. - (Adnkronos) - "Pur non essendo in crescita il fenomeno, come il sindaco Alemanno in tempi non sospetti ha avuto modo di sottolineare, in mancanza di una normativa che definisca reato l'esercizio della prostituzione, per quanti sforzi i sindaci e gli amministratori locali possano attuare, possiamo solo adottare misure di contenimento del fenomeno stesso". Lo dichiara Giorgio Ciardi, delegato del sindaco Alemanno per le Politiche della Sicurezza.

"Risulta, pertanto, quanto prima necessario un impegno straordinario del Parlamento - conclude - per elaborare un disegno di legge sulla sicurezza urbana che risolva questo specifico problema, come altre questioni inerenti le problematiche di degrado e sicurezza urbana".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Francostars

    01 Giugno 2011 - 17:05

    Che male fanno le prostitute ed i loro clienti sulle strade se non compiono intralcio al traffico e/o atti osceni sotto la vista pubblica? Voglio sottolineare che i clienti delle prostitute in Italia sono ben undici milioni dei quali nove milioni affezionati alle stradali che sono le più economiche di tutte. Quindi, cari politici, in considerazione del fatto che nove milioni di votanti non sono pochi e che a fare la differenza sono proprio gli elettori indecisi, OCCHIO AI VOTI!

    Report

    Rispondi

blog