Cerca

Amministrative: Camusso, dirigere Comune come azienda non paga

Politica

Torino, 1 giu. - (Adnkronos) - "Il voto ai ballottaggi indica che i cittadini hanno dato un giudizio: penso a Milano, dove ci si e' presentati gia' cinque anni fa dicendo 'dirigeremo il Comune come un'azienda', ma la prova e' riuscita male perche' dirigere una citta' o un Paese non e' la stessa cosa che dirigere un'azienda". Lo ha detto Susanna Camusso, segretario generale della Cgil, a margine di un convegno sui 150 anni dell'Unita' d'Italia organizzato dalla Cgil a Torino.

Secondo la Camusso "cadono dei miti e c'e' un giudizio negativo rispetto alle politiche che sono state fatte. Nel voto dei cittadini c'e' sempre una grande relazione con la propria condizione sociale, economica e con il tema del lavoro che sono politiche nazionali -spiega la Camusso- ma anche locali".

Il segretario della Cgil ha aggiunto che "penso che da un lato ci sia una sfida importante di buon governo delle citta' e di soluzioni positive e, dall'altro, un governo che dovrebbe prendere atto che il Paese e' stanco".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog