Cerca

Referendum: Di Pietro scrive a dg Rai, non rispettate regole su spot e informazione

Politica

Roma, 1 giu. (Adnkronos) - In seguito al richiamo dell'Agcom alla Rai, per aver collocato gli spot referendari negli orari di minor ascolto, il presidente dell'Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, ha inviato una lettera al direttore generale della Rai, Lorenza Lei. Nel testo, Di Pietro promette di far ricorso in tutte le sedi competenti, qualora l'azienda perseveri nel mancato rispetto delle leggi e dei regolamenti vigenti in merito agli spot e all'informazione sui quesiti referendari.

''Nonostante lo scambio di lettere, le assicurazioni verbali e scritte - si legge - per ottenere il rispetto del ruolo e della funzione pubblica dell'azienda, la decisione odierna dell'Agcom e' la prova piu' evidente che la Rai ha consapevolmente operato per ridurre al massimo lo spazio destinato all'informazione e al confronto radiotelevisivo sui temi referendari''.

''Il richiamo dell'Agcom alla Rai volto 'ad assicurare una rilevante presenza degli argomenti oggetto dei referendum nei programmi di approfondimento a cominciare da quelli di maggiore ascolto' e 'ad attuare una collocazione dei messaggi autogestiti idonea a garantire l'obbiettivo del maggior ascolto' (delibere n. 129 e 142/11/Csp), significa che fino ad oggi la Rai ha violato le disposizioni che in materia ha stabilito la commissione di Vigilanza Rai'', sottolinea Di Pietro. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog