Cerca

Perugia: evasi 12 mln euro, gdf denuncia azienda Massa Martana

Cronaca

Perugia, 1 giu. - (Adnkronos) - Oltre 12 milioni di euro di non dichiarati al patrio fisco e un milione di euro di Iva dovuta all'erario, ma mai versata. E' quanto contestano i militari della guardia di finanza di Todi nei confronti del legale rappresentante di una societa' di Massa Martana che si occupa di commercio di animali vivi. Secondo le fiamme gialle, gran parte della documentazione fiscale era stata sottratta al controllo e distrutta, tanto che per ricostruire i passaggi della maxi-evasione i militari hanno dovuto portare avanti una paziente opera di collage tra i pochi dati contabili salvati dalla distruzione.

Preziosi, ai fini investigativi, anche i riscontri incrociati nei confronti dei vari clienti e fornitori della societa' massetana. Dall'esame della documentazione cosi' i militari hanno potuto appurare l'omessa dichiarazione di ricavi complessivi pari a 12 milioni per gli anni che vanno dal 2006 al 2009. La societa' quindi, secondo la ricostruzione, avrebbe quindi percepito gli importi evasi omettendo di dichiararli al fisco e sottraendoli totalmente all'imposizione tributaria.

Il lavoro investigativo ha poi portato i militari a scoprire che la ditta massetana avrebbe anche emesso fatture false nei confronti di una societa' bolognese per alcuni test in relazione alla funzionalita' di impianti per la molitura delle olive. Gli importi delle fatture, circa 200 mila euro, ed il periodo indicato per l'esecuzione delle prove, spesso fuori stagione, hanno indotto i militari a ritenere la falsita' delle operazioni fatturate che servivano solo per consentire alla societa' bolognese di poter documentare dei costi fittizi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog