Cerca

Rifiuti: sanitari pericolosi smaltiti illegalmente in Umbria, 5 denunce

Cronaca

Perugia, 1 giu. - (Adnkronos) - Riversavano rifiuti liquidi infetti e pericolosi nelle fognature e rifiuti solidi speciali nei cassonetti per la spazzatura. A sversare in maniera illegale, erano strutture sanitarie private dell'Umbria. Il corpo forestale dello stato ne ha controllate 36 in tutto in Umbria. Cinque persone sono state denunciate, 2 nel perugino e 3 nel ternano, con l'accusa di smaltimento illegale di rifiuti pericolosi.

In molti casi gli agenti hanno anche rilevato l'impropria registrazione degli smaltimenti, facendo passare come rifiuti normali quelli pericolosi ed infetti. Oltre alle cinque comunicazioni di notizia di reato all'autorita' giudiziaria, l'operazione del corpo Forestale ha fatto scattare una serie di verbali amministrativi, ovvero, 15 i verbali amministrativi (3 a Terni e 12 nel perugino), in tutto il territorio regionale, di cui 13 a strutture private e 2 a strutture pubbliche. L'importo complessivo delle sanzioni e' di 87.345,94 euro (9.330 nel ternano e 78mila nel perugino), mentre i sequestri eseguiti sono due.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog