Cerca

Lazio: Arsial, bufalo mediterraneo punta di diamante della zootecnica

Cronaca

Roma, 1 giu. - (Adnkronos) - "Nella nostra regione il settore zootecnico bufalino ha i numeri per superare le sfide che il mercato impone, con circa il 18% dei capi presenti sul territorio nazionale, circa 65 mila su 370 mila, e 710 aziende impegnate ogni giorno sul campo". Lo ha dichiarato Erder Mazzocchi, commissario straordinario dell'Arsial, durante il convegno dal titolo 'Produzioni zootecniche a confronto: il bufalo mediterraneo', organizzato dall'agenzia alla Camera dei Deputati.

"Il prodotto mozzarella di bufala campana - ha proseguito Mazzocchi - con la denominazione di origine protetta, e' un marchio di qualita' e rappresenta un'eccellenza dalle indubbie potenzialita' sul mercato nazionale e su quello internazionale. La stessa carne di bufalo, inoltre, sulla quale si sta puntando negli ultimi anni e' gia' tra i prodotti che hanno ottenuto la valutazione transitoria per l'indicazione geografica protetta.

"Tutti questi elementi - ha concluso - non fanno che rafforzare la nostra determinazione a proseguire il cammino intrapreso, promuovendo attivamente un settore che ha dimostrato negli anni la sua tenuta, in linea, ovviamente, con le politiche messe in campo dalla giunta Polverini. E' recente l'avvio delle procedure per l'assegnazione degli aiuti previsti dalla misura 215 del Programma di Sviluppo Rurale sul benessere degli animali che consentira', con risorse pari a 15 milioni di euro, un ulteriore sviluppo del settore".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog