Cerca

Toscana: imprenditoria giovanile, modifiche a legge per favorire reale sostegno

Economia

Firenze, 1 giu. - (Adnkronos) - Una riunione congiunta delle Commissioni Sviluppo economico e Cultura e formazione, presiedute rispettivamente da Caterina Bini e Nicola Danti, entrambi Pd, ha dato il via oggi all'esame, in Consiglio regionale, della proposta di modifica della legge 21/2008 sulla promozione dell'imprenditoria giovanile. A meta' giugno inizieranno le consultazioni dei soggetti economici e sociali interessati. La presidente Bini, che ha coordinato i lavori della congiunta, ha auspicato un iter veloce.

Ad illustrare il testo alle due commissioni e' stato l'assessore alle Attivita' produttive, Gianfranco Simoncini, che ha spiegato come l'idea di modificare la normativa sull'imprenditoria giovanile sia nata sulla base della considerazione che la legge 21, che prevede l'erogazione di agevolazioni per le nuove imprese che hanno un alto potenziale di sviluppo tecnologico e innovativo, ha incontrato difficolta' nell'applicazione in quanto entrata a regime nel momento di maggiore crisi economica e finanziaria del Paese.

Per venire incontro alle esigenze del mercato produttivo e del lavoro, ha precisato, la Giunta regionale ritiene opportuno mettere mano alla normativa affinche' essa possa realmente favorire il sostegno alla nuova imprenditorialita'. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog