Cerca

Reggio Calabria: falsi braccianti agricoli, 95 denunce e truffa da un milione di euro

Cronaca

Reggio Calabria, 1 giu. - (Adnkronos) - L'ennesima truffa all'Inps tramite falsi lavoratori agricoli e' stata scoperta dalla Guardia di Finanza in provincia di Reggio Calabria. Le fiamme gialle di Locri hanno scoperto due cooperative agricole costituite da F. D. di Canolo e G. B. di Samo, tutte di fatto inattive o quasi, per percepire indebitamente contributi comunitari ed erogazioni di prestazioni economiche di previdenza agricola come indennita' di disoccupazione, maternita', malattia.

Sono 95 i falsi braccianti agricoli scoperti nel corso dell'attivita' investigative delle Fiamme gialle, in collaborazione con il servizio ispettivo dell'Inps. Il gip di Reggio Calabria, Antonino Lagana', ha disposto il sequestro delle aziende e ha adottato la misura dell'interdizione dell'esercizio di imprese o uffici direttivi di persone giuridiche per due mesi nei confronti dei due imprenditori.

Le indagini avevano gia' evidenziato una svolta nel mese di giugno dello scorso anno, quando i finanzieri avevano notificato a F. F. la misura cautelare degli arresti domiciliari. L'indagato e' risultato essere il presidente del consiglio di amministrazione di un consorzio di cooperative agricole con sede fittizia a Reggio Calabria. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog