Cerca

Chiesa: oltre 35 mila visitatori al Festival Biblico di Vicenza

Cronaca

Vicenza, 1 giu. - Adnkronos) - Non nascondono la soddisfazione gli organizzatori del Festival Biblico, la Societa' San Paolo e la Diocesi di Vicenza, davanti ai dati di affluenza alla VII edizione della manifestazione, intitolata "di Generazione in Generazione". Oltre 35mila le presenze finora registrate, ma alcune delle 12 mostre proposte nell'ambito del Festival sono ancora aperte al pubblico e la cifra non tiene conto dei visitatori che si aggiungeranno in questi giorni. Pare dunque vinta anche quest'anno la sfida di portare la Bibbia nella piazza e per le strade, nei luoghi della quotidianita' dove si svolge la vita di ogni giorno, attraverso una molteplicita' di linguaggi capaci di parlare a ogni ambito dell'esperienza.

Se da un lato il Festival ha dimostrato un sempre maggiore radicamento nel territorio berico, con la partecipazione di otto centri della Diocesi protagonisti delle prime giornate della manifestazione, dall'altro il suo respiro si fa sempre piu' ampio attraverso la presenza di ospiti internazionali: dal premio Nobel per la Pace ed ex presidente polacco Lech Walesa allo scrittore franco-marocchino Tahar Ben Jelloun, fino all'islamologo egiziano Samir Khalil Samir, all'archeologo israeliano Dan Bahat e al priore di Tibhirine Jean-Marie Lassausse. Un'impressione confermata dal cardinale Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura e protagonista della lectio inaugurale del Festival, che ha dichiarato: «Sono felicissimo di vedere che questo Festival, da piccolo germoglio, e' diventato un albero forte, dalle tantissime ramificazioni. Anzi, diro' di piu': questo Festival e' un modello ora pronto da esportare all'estero». (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog