Cerca

Belgio: vittime preti pedofili portano Vaticano in tribunale

Esteri

Bruxelles, 1 giu. (Adnkronos/Aki) - Un'ottantina delle vittime degli abusi commessi dai preti pedofili in Belgio hanno deciso di intentare un'azione legale civile contro la Santa Sede e di portare in tribunale il Vaticano e i responsabili della Chiesa belga. Lo hanno reso noto gli avvocati delle stesse vittime.

Questo "gruppo di vittime di abusi sessuali commessi in seno alla Chiesa invita la Santa Sede, i vescovi belgi e i superiori religiosi a comparire davanti al tribunale di prima istanza di Gand", ha annunciato uno degli avvocati, Walter Van Steenbrugge, in quanto e' la Santa Sede "l'amministrazione centrale della Chiesa cattolica romana" nonche' "l'incarnazione del papato", mentre e' il papa che "nomina i vescovi ed esercita l'autorita' su di loro, cosa che lo rende responsabile dei loro errori".

Secondo l'avvocato, inoltre, il pontefice stesso "puo' esserre considerato responsabile per i suoi propri errori: ha trascurato di intervenire personalmente e di dare istruzioni, cosa che ha permesso la continuazione degli abusi e l'aggravamento del pregiudizio". Le vittime, ha precisato Van Steenbrugge, hanno quindi dato mandato a un ufficiale giudiziario di far pervenire le citazioni in giudizio, ma quello per la Santa Sede e' ancora in corso di traduzione in italiano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog